Tecnologia Yara

Sistemi di copertura

La copertura è importante per preservare la qualità dei fertilizzanti proteggendoli dall'assorbimento di umidità e dai danni fisici dovuti alla manipolazione. Il Centro tecnologico Yara ha sviluppato delle coperture efficaci per i vari tipi di prodotto per:

  • Ridurre l'assorbimento di acqua quando il prodotto è esposto all'aria umida 
  • Ridurre la tendenza di agglomerazione 
  • Ridurre la formazione di polveri 

Inoltre, spesso si utilizza una copertura pigmentata per dare un certo colore al prodotto. Gli agenti di copertura usati per migliorare la qualità dei fertilizzanti sono innocui per le piante, per il terreno e per gli esseri umani.

Agenti anti-agglomeranti

Generalmente, i fertilizzanti e i prodotti a base di sale tendono ad agglomerarsi durante il trasporto e lo stoccaggio. Al fine di impedire l'agglomerazione, i fertilizzanti vengono trattati con vari agenti che normalmente comprendono un composto tensioattivo e una polvere fine inerte. Il composto tensioattivo controlla la formazione di cristalli in modo da non far formare legami forti; le polveri riducono quindi l'area di contatto superficiale.

Prevenzione contro la formazione di polveri

La quantità di polvere rilasciata dal fertilizzante dipende da diverse proprietà fisiche come ad esempio la concentrazione delle particelle e la loro forma, le modalità di manipolazione e il sistema di copertura impiegato.

Prevenzione contro i cicli termici

In condizioni normali, tutti i fertilizzanti a base di nitrato di ammonio sono materiali stabili. Quando i fertilizzanti vengono conservati sotto la luce diretta del sole, possono verificarsi fluttuazioni di temperatura che fanno gonfiare i fertilizzanti facendoli frammentare fisicamente.

Immagine 0.05.1 Nitrato di ammonioLa frantumazione è maggiore se il prodotto non è sufficientemente stabilizzato e/o se ha un elevato contenuto di acqua. 

Il nitrato di ammonio si presenta in varie forme cristalline stabili; passando da una forma all'altra comporta variazioni di volume. La transizione a 32 °C comporta variazioni di densità e può causare la frantumazione in parti più piccole se il prodotto viene riscaldato o raffreddato passando per tale temperatura. 

I prodotti AN 33.5 e alcuni altri prodotti ad alto tenore di nitrato di ammonio contengono stabilizzanti che minimizzano il termociclaggio.

Tuttavia, durante periodi di stoccaggio prolungati, tali prodotti possono ancora peggiorare se le condizioni del ciclo termico sono favorevoli. 

Controllare sempre le condizioni climatiche, soprattutto se i prodotti sono immagazzinati sfusi.

Prevenzione contro la formazione condensa

L'aria può rilasciare circa 10-15 grammi di acqua/m3 per notte in un clima caldo-umido. Ciò significa circa 90 l/giorno o 1.260 l in due settimane in un piccolo magazzino di 1.000 m2 (30x20x10).

È importante far defluire l'acqua all'esterno. Nei nuovi progetti per ridurre la variazione di temperatura viene isolato il tetto. Coprire sempre il prodotto con dei teloni.